Barolo

Bricco delle Viole
Le radici profonde come rughe sul viso, con un occhio al passato e lo sguardo fiero verso il futuro, catturano un timido e orgoglioso sorriso sul volto del contadino nell’esprimere quel vigneto particolare, quella micro zona o quel micro mondo che vive di personalità.

E’ il caso del Barolo Bricco delle Viole, pura espressione di terra e di quota tra i più alti vigneti del comune di Barolo, che vanno da 420 fino a 480 metri.

Varietà uva: 
Nebbiolo
Viticoltore e enologo: 
Gianluca Viberti
Denominazione: 
Barolo DOCG

Barolo

Vendemmia: 
Raccolta a mano in piccole cassette da 20kg cadauna nella prima decade di ottobre
Vinificazione: 
La vinificazione è tradizionale, lunga 30 /40 giorni parte in tini di legno e parte in vasche in cemento. I primi 15 giorni a cappello emerso senza aggiunta di lieviti con rimontaggi 2/3 volte al giorno. A seguire macerazione tradizionale per ulteriori 15-20 giorni con steccatura, antica pratica che consente di immergere completamente il cappello di vinacce nel vino nuovo ancora in fermentazione.
Maturazione: 
In botti e tini grandi da 25 e 50 ettolitri per 18/24 mesi alla ricerca della finezza ed eleganza tipica del Barolo, fino ad un’ulteriore permanenza in botti di cemento per 6/12 mesi. Segue un affinamento in bottiglia per almeno 9/18 mesi prima della messa in commercio.
Profilo del vino: 
Potente e complesso, esuberante ed intraprendente. Tannini austeri e di grande impatto al palato, ma sempre in equilibrio con la grande struttura del vino. I profumi sono ampi, intensi, agrumati e balsamici con colori vivi, dove spicca il rubino intenso e gode di una estrema freschezza al palato. Il Barolo Bricco delle Viole diventerà gentiluomo alla maggiore età dei 18 anni.

Altri vini

Comune di Barolo
Spumante Rosé Metodo Classico
Spumante Brut Rosé

© 2016 • 460 Casina Bric sarl - via Sorello, 1/A – 12060 Barolo (CN) - P.IVA e Cod. Fiscale 03561220041

Credits - Privacy Policy